LA TIPOGRAFIA IN GRAPHIC DESIGN

Indice

La tipografia, più comunemente nota come “carattere”, dà una forma visibile a un’idea scritta. Il suo scopo principale è di facilitare la lettura, ma non solo! La tipografia è un aspetto essenziale del graphic design. Quando l’occhio non è sensibilizzato, è facile pensare che la tipografia abbia solo un ruolo secondario nella composizione di un mezzo di comunicazione. Tuttavia, suggerisce, trasmette e provoca (oltre a immagini, colori, forme) valori, idee, nozioni e persino emozioni.

Per tutti i novizi in questo campo, per i feticisti di Arial , Times New Roman , Comic Sans M S, per coloro che ancora sottovalutano il potere della tipografia: questo articolo è dedicato a te. Ecco una piccola panoramica dei principi di base della tipografia, le impostazioni che possono essere esercitate per trovare il giusto equilibrio tra estetica e pratica, per renderti consapevole dei problemi delle scelte tipografiche che facciamo quotidianamente nel cuore dell’alta società.

Non sottovalutare il potere della tipografia: forza, significato e connotazioni

Trovare il giusto equilibrio tra estetica e funzionalità è la sfida. La tipografia ha il potere di infondere una personalità in un testo, per riempirlo di attributi emotivi. L’aspetto “immagine” del refuso è quindi un componente importante. E sì, i caratteri hanno una personalità.

Pensare all’aspetto “immagine” significa considerare e usare la tipografia come espressione di valori e quindi espressione di un posizionamento per un marchio o un’azienda. Sta dando carattere, un tono, generando un’emozione. È da meravigliarsi di ciò che un refuso fa dire le parole, perché la tipografia è bella e significativa, anche prima di parlare del significato delle parole. Nel creare l’identità visiva generale di un’azienda (logo, declinazioni grafiche) o un gancio, la scelta di un carattere il cui tono è in linea con lo spirito del soggetto è un elemento importante. Se il tono non è appropriato, la presa perderà la sua forza, significato e credibilità.

Numerosi stili tipografici consentono di esprimere tutti i tipi di idee; ogni polizia ha la sua storia da raccontare e una sua personalità unica.

Anche la tipografia gioca un ruolo nell’immagine di un marchio. In effetti, aiuta a far valere la sua identità e può persino diventare un marker di riconoscimento da parte del pubblico (come ad esempio Google).

Un nostro progetto

Un altro esempio, la società HowWhy (leader della fissazione e cliente) ha anche una sua tipografia e che abbiamo affermato attraverso un progetto editoriale per i suoi documenti di comunicazione interna (vedi sotto ).

Tuttavia, al di là del potere dell’immagine del refuso, è essenziale pensare alla natura pratica e leggibile del carattere per fornire un’esperienza ottimale al lettore.

Pensare all’aspetto “funzionale” è di considerare e utilizzare la tipografia come mezzo di lettura fluida, informazioni rapide e gerarchiche (fornire chiavi di lettura per trovare facilmente l’oggetto di un testo, il piano, informazioni essenziali e rispondere brevemente alle domande). L’obiettivo è portare una piacevole lettura alla vista e facilitare il più possibile.

Dal punto di vista del marketing, questa è una pratica che svolgerà un ruolo vitale nell’appetito inconscio del lettore. La buona gestione dei parametri tipografici (scelta del carattere, grasso, dimensione, gerarchia …) consente di ridurre considerevolmente la perdita dei lettori non appena il testo viene scoperto e man mano che vengono letti. Ciò influenza direttamente l’impatto della comunicazione (tasso di visibilità, traffico del sito Web …).

Per ottimizzare l’esperienza dell’utente, la scelta di una tipografia è quindi molto più importante, precisa e delicata di ciò che fa apparire.

La sperimentazione nutre anche la creazione tipografica

L’approccio della tipografia è stato a lungo limitato dalla complessità della creazione di caratteri principali nel mondo della stampa.

Negli anni ’80, l’ arrivo del microcomputer e del software DTP ha fortemente democratizzato l’accesso alla creazione e alla sperimentazione della tipografia, dalla più originale alla più folle, dalla più minimalista alla più stravagante, più scritta a mano in più digitale … la tipografia tradizionale è stata deviata, aggirata, a volte evitata o completamente sopraffatta dai nuovi strumenti e dalla moltitudine di nuove espressioni tipografiche emerse; sebbene gli standard persistano ancora.

Oggi artisti, grafici, tipografi e comunicatori cercano di amplificare l’impatto del messaggio, giocando con tutti i tipi di elementi per formare nuovi caratteri tipografici (geometria, oggetti, liquidi, alimenti, esseri viventi, piante, eventi naturale, luci, carte …).

Tutta questa effervescenza tipografica consente di creare nuovi linguaggi visivi su misura per soddisfare al meglio gli obiettivi e le sfide comunicative di un progetto.

Pubblicità Absolut Vodka (l’abuso di alcol è pericoloso per la salute, consumare con moderazione, avere un bell’aspetto prima di attraversare, mangiare 5 frutta e verdura al giorno e salutare la signora).

Hai deciso di avviare la tua attività e sei pronto per fare il prossimo passo? Contattaci ed iniziamo questo percorso nel miglior modo possibile. Clicca qui!

Chi ha scritto questo articolo?

Gessica Sari
UI & GRAPHIC DESIGNER PRESSO OLTRE CONSULENZA

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email

Aiutaci a diffondere i nostri contenuti: fai clic su uno dei pulsanti sopra per scegliere in quale piattaforma condividere questo articolo, grazie!

Business senza limiti!

Ciao! Siamo Oltre. Aiutiamo gli imprenditori come te ad accelerare il loro flusso di lavoro ed aumentare i loro profitti.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.