Partnership commerciali: Quando non funzionano?

Indice

Perché la maggior parte delle partnership commerciali non funzionano?

Trovare un business partner può sembrare difficile, ma trovare il tuo ritmo con il tuo business partner sarà ancora più difficile. Quindi perché la maggior parte delle partnership commerciali non funzionano?

Ho visto molti partner commerciali provare a risolvere i problemi insieme, ma nella maggior parte dei casi falliscono. Non è per il duro lavoro, i soldi o la loro intelligenza … è perché hanno paura di quanto segue:

Motivo n. 1: Confronto

Non ci importa se ci feriamo a vicenda. Diciamo che cosa abbiamo in mente. Perché? Perché entrambi vogliamo avere successo e fare ciò che è meglio per l’azienda. Quindi, se uno di noi sta trattenendo l’attività o sta facendo qualcosa di sbagliato, ci assicuriamo di segnalarlo.

Le persone hanno paura di confrontarsi. Non so perché, ma questa è la ragione numero uno per cui io e il mio partner stiamo così bene l’uno con l’altro. Se sentiamo che uno di noi si sta rovinando, ci chiamiamo l’un l’altro.

Se hai troppa paura di dire al tuo partner come ti senti, non sarai in grado di far funzionare la tua partnership.

Motivo n. 2: Comunicazione

Senza comunicazione, non si farà nulla. Non solo tu e il tuo partner dovreste comunicare su base regolare, ma dovreste comunicare in maniera esaustiva.

Parla regolarmente, trova i problemi all’interno dell’azienda e prova a risolverli insieme.

Quello che ho imparato è che l’eccessiva comunicazione aiuta anche a motivare entrambi. Ti verranno in mente idee, ti emozionerai per quello che stai facendo e ti divertirai a lavorare insieme.

Motivo n. 3: Ruoli

Tu e il tuo partner non dovreste fare la stessa cosa all’interno dell’azienda, specialmente all’inizio. Non avrai abbastanza denaro per assumere altre persone, quindi devi concentrarti sulla risoluzione di diversi problemi.

In altre parole, devi dividere e conquistare. In genere, il mio partner commerciale si occupa di prodotti e servizi ed io mi occupo di tutto ciò che riguarda le entrate. Dove ci sovrapponiamo è nell’area del marketing e della strategia.

Assicurati di definire chiaramente chi lavorerà su cosa, in modo da non calpestarti l’un l’altro.

Motivo n. 4: Tempo

Non puoi aspettarti di creare una partnership perfetta entro poche settimane, mesi o addirittura un anno. Ci vorranno almeno alcuni anni per capire come ognuno di voi lavora e per evolvere nei propri ruoli.

Ti accorgerai anche che le cose cambiano nel tempo. Quando ho iniziato a lavorare con il mio socio in affari, ero il tecnico e lui era l’uomo d’affari. Oggi entrambi comprendiamo veramente bene gli affari, ma lui si concentra maggiormente sul lato tecnico, mentre io mi concentro sul lato commerciale. In altre parole, abbiamo cambiato tipo di ruoli.

Il tempo guarirà anche molti problemi che stai affrontando. Quando arrivano i soldi, di solito le cose non vanno male. Ma quando smettono di entrare, sorgono problemi. Con il tempo imparerai come risolvere le cose e creare una felice collaborazione.

Motivo n. 5: Obiettivi di vita

Sebbene gli obiettivi della vita personale non dovrebbero influenzare una partnership, in realtà lo fanno. Se il tuo obiettivo è vivere uno stile di vita rilassato sulla spiaggia mentre il tuo partner vuole lavorare sette giorni alla settimana in ufficio, le cose non funzioneranno.

Uno di voi sentirà che l’altro non sta tirando il proprio peso e alla fine creerà molti problemi.

Se i tuoi obiettivi nella vita sono allineati con quelli del tuo partner, ti aiuterà a mantenere la pace. Il motivo per cui io e il mio partner siamo produttivi insieme è perché entrambi amiamo lavorare sette giorni alla settimana e tutto ciò che vogliamo fare è costruire un grande business. Nessuno di noi ha altri hobby nella vita, tranne i nostri affari.

Prima di collaborare con qualcuno, assicurati di avere obiettivi di vita simili … soprattutto quando si tratta di lavorare.

Motivo n. 6: Amicizia

Potresti non essere d’accordo con me su questo, ma il tuo partner commerciale non dovrebbe essere il tuo migliore amico. Hai bisogno di tempo a parte e devi avere il tuo gruppo di amici. Se stai con il tuo partner ogni singolo giorno, alla fine ti stancherai di stargli vicino.

Vuoi avere la tua cerchia di amici perché ti darà più spazio. Inoltre, ti aiuterà a migliorare il business perché il tuo partner commerciale imparerà cose diverse dai suoi amici rispetto a ciò che impari dai tuoi.

È quindi possibile combinare le conoscenze acquisite e lavorare per far crescere la propria attività.

Motivo n. 7: Esecuzione

Ho scoperto che alcuni partner amano parlare tra loro e fare strategie su base giornaliera. Ma peccano in una cosa: l’esecuzione. Se nessuno di voi può eseguire, le cose non funzioneranno a lungo termine.

Concentra il tuo tempo e le tue energie per fare le cose perché devi sentire che c’è un senso di realizzazione. In caso contrario, inizierai a puntare le dita l’una verso l’altra.

Motivo n. 8: Emozioni

Le emozioni tendono a far uscire fuori il peggio di tutti noi. Quando qualcuno ti punta il dito contro o ti dà la colpa, è naturale per te discutere e reagire.

Non puoi essere emotivo con il tuo partner commerciale; devi essere razionale. Quando qualcosa non va, fai un passo indietro e guardalo dalla prospettiva di un estraneo. Prova a capire quale sarebbe la risposta logica ed adotta tale approccio.

Alla fine della giornata entrambi farete ciò che ritenete sia meglio per l’azienda, quindi non è necessario essere emotivi. Le emozioni non ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi; annebberanno il tuo giudizio.

Conclusione

Spero che un giorno sarai in grado di trovare un grande partner commerciale come ho trovato. Certo, le cose non saranno perfette all’inizio, ma se ci dai qualche anno e lavori sulle cose che ho menzionato sopra, sarai in grado di creare una felice collaborazione e grande cose.

Hai qualche domanda o ti serve aiuto ad espanderti? Ti serve aiuto con il tuo partnership? Siamo sempre pronti ad ascoltare la tua storia, contattaci cliccando qui!

Chi ha scritto questo articolo?

Francesco Borino
CO-FONDATORE E AMMINISTRATORE DELEGATO DI OLTRE CONSULENZA

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email

Aiutaci a diffondere i nostri contenuti: fai clic su uno dei pulsanti sopra per scegliere in quale piattaforma condividere questo articolo, grazie!

Business senza limiti!

Ciao! Siamo Oltre. Aiutiamo gli imprenditori come te ad accelerare il loro flusso di lavoro ed aumentare i loro profitti.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.