Come trovare il giusto partner commerciale

Indice

Trovare il giusto partner commerciale non è facile. Sono stato un imprenditore per circa 10 anni e ho attraversato la mia giusta dose di partner commerciali. E anche se ho avuto la fortuna di avere dei partner fantastici, ne ho anche avuto alcuni che non hanno funzionato.

I partner commerciali che non hanno funzionato non erano necessariamente cattivi e non hanno fatto nulla di male, ma per un motivo o per l’altro le cose non hanno funzionato.

Ora, prima di andare alla ricerca del giusto partner commerciale, voglio analizzare alcuni motivi per cui dovresti avere un partner commerciale:

  • Manodopera : assumere dipendenti è un ottimo modo per fare più cose, ma quando la tua azienda non sta facendo molti soldi può essere difficile permettersi persone di talento. Se hai un partner commerciale puoi svolgere molto più lavoro senza preoccuparti di pagare un dipendente costoso.
  • Dividi e conquista : è difficile fare tutto. Una delle cose migliori di avere un partner commerciale è che potete dividere le attività e non preoccuparvi di ogni aspetto della vostra attività. Inoltre sarai in grado di specializzarti in determinati compiti, il che ti renderà più efficiente.
  • Motivare – come imprenditore vivrai molti alti e bassi. A volte le cose andranno alla grande ed altre volte no. Avendo un partner puoi motivarti a vicenda per rimanere al passo con le cose.
  • Le idee non sono una decina – quando pensi a qualcosa di interessante e ti serve un parere e visione diverso da qualcuno, quale persona migliore per farlo del tuo partner commerciale? E se non riesci a trovare idee, puoi sempre chiedere al tuo partner di aiutarti a fare brainstorming.
  • Rete, rete e rete : non puoi mai avere una rete abbastanza grande . Se hai un partner commerciale non solo puoi attingere alla tua rete, ma puoi anche entrare nella sua.

Ora che sai perché hai bisogno di un partner qui ci sono alcune cose che dovresti sapere su come trovare quello giusto.

Una partnership commerciale è come un matrimonio.

Prima di sceglierne uno, devi davvero capire che è come un matrimonio. Una volta entrato in una partnership, ti renderai conto che le cose non saranno perfette, inizierai a combattere ed avere battibecchi.

Non preoccuparti, è naturale. Le idee contrastanti sono in genere buoni perché ti aiuteranno a progredire ed andare avanti. Assicurati solo che i tuoi combattimenti non siano fisici e pieni di emozioni. Entrambi dovete essere logici.

E non aspettarti di interrompere una partnership quando le cose non vanno bene. Devi lavorare sulle cose perché il divorzio può essere dannoso per la tua attività.

Non mettere troppi cuochi in cucina.

Il tempo ha dimostrato che il numero ideale di partner da avere in un’azienda è 2 (uno di questi è te). Potresti avere 3, ma 4 in genere spinge i confini. Se hai troppi cuochi in cucina noterai che perderai troppo tempo a prendere decisioni ed a litigare per le piccole cose.

Dalle mie esperienze personali ho sempre scoperto che il numero ideale di partner commerciali da avere è 2 (uno di questi è te). Quando ci sono più partner, le cose possono ancora funzionare, ma non hai davvero bisogno di tutti. In genere è possibile assumere dipendenti per colmare i vuoti nella propria azienda.

Non smettere mai di cercare.

Non saprai dove troverai il giusto partner commerciale, quindi non smettere mai di cercare. Ad esempio, sono stato a centinaia di fiere ed eventi di networking, ma alla fine ho trovato il mio partner commerciale attraverso mia sorella.

In generale alcuni buoni posti per trovare partner sono:

  • Eventi di rete locale (non vuoi qualcuno che vive lontano da te)
  • Eventi del settore
  • Amici e famiglia
  • College (se sei ancora a scuola)

Non avere troppa fretta

Una volta che senti di aver incontrato la persona giusta, non avere troppa fretta. Prima di renderli il tuo partner devi conoscerli.

Inoltre devi conoscere la loro famiglia se ne hanno una. Non solo il loro coniuge può influire sulla tua collaborazione, ma anche i loro genitori e fratelli potrebbero farlo.

In genere se non conosci qualcuno da almeno 6 mesi non dovresti entrare in una partnership. Non c’è nulla di sbagliato nell’attesa perché non si può davvero conoscere una persona in pochi mesi.

Impostare le aspettative dal primo giorno.

Prima di concludere l’affare devi stabilire le giuste aspettative. Tutti i miei partner commerciali, che hanno lavorato con me, lo hanno fatto perché entrambi abbiamo fissato le giuste aspettative dal primo giorno.

Devi sapere cosa farà ciascuno di voi prima ancora che inizi la tua collaborazione. In questo modo se uno di voi non dovesse fare il compito previsto, sarà possibile rimettersi in riga.

Una cosa da notare è che i compiti del tuo partner cambieranno nel tempo, quindi su base mensile se non settimanale dovresti verificare con lui o lei per assicurarti di sapere cosa sta facendo ogni persona.

Non lo stai facendo per fare da babysitter, ma lo stai facendo in modo da non calpestarti. Sapere cosa sta facendo ogni persona ti permetterà anche di fornirti aiuto se ne hai bisogno.

Firmare il contratto.

Ora è il momento di concludere l’affare. Potresti farlo con una stretta di mano, ma il modo migliore per farlo è attraverso un avvocato. Assicurati che entrambi i tuoi nomi siano sulla LLC o sulla società. In questo modo ogni partner ha chiaramente una comprensione di quale percentuale dell’azienda possiede.

Se non crei una società o LLC, potresti scontrare problemi in un secondo momento. E questi problemi in genere non si presentano presto, ma sorgono quando l’azienda inizia a fare bene.

Conclusione.

Non solo ci vuole tempo per trovare il giusto partner commerciale, ma ne sceglierai anche alcuni cattivi. Non scoraggiarti perché succede al meglio di noi.

Tieni la testa alta e continua ad andare avanti. Se non provi mai a trovare un buon partner commerciale, la tua attività non prospererà mai.

Come mi ha spiegato uno dei miei amici, i suoi affari attuali non valgono mai 38 milioni di euro come la sua compagnia passata. Non è perché la sua attuale idea imprenditoriale non è una buona idea e chiaramente non è collegata al denaro, ma è perché non ha un partner commerciale.

Assicurarsi che le azioni del proprio partner commerciale acquisiscano nel tempo. In questo modo, se il tuo partner decide di smettere di lavorare con te dopo alcuni mesi, non sarà in grado di andarsene con metà della tua azienda.

Se hai un partner commerciale o lavori da solo, se hai bisogno di aiuto per incrementare il tuo business contattaci cliccando qui!

Chi ha scritto questo articolo?

Marco Cosentini
SEO, SEM & ADWORDS/PPC SPECIALIST PRESSO OLTRE CONSULENZA

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email

Aiutaci a diffondere i nostri contenuti: fai clic su uno dei pulsanti sopra per scegliere in quale piattaforma condividere questo articolo, grazie!

Business senza limiti!

Ciao! Siamo Oltre. Aiutiamo gli imprenditori come te ad accelerare il loro flusso di lavoro ed aumentare i loro profitti.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.